Attività sportive ed escursionistiche in Crozia 

Sport

I croati sono un popolo di campioni sportivi. Sport più diffusi sono  calcio, il basket e la pallavolo.

I più famosi atleti croati:

Goran Ivaniseviæ: il più famoso e migliore star del tennis della Croazia. Ivaniseviæ, vincitore di Wimbledon, era "temuto" soprattutto per il suo servizio.
Janica Kosteliæ: Ha vinto la Coppa del Mondo di sci alpino nella stagione 2005/06 ed ha ottenuto anche numerose vittorie negli ultimi Campionati del Mondo e nelle Olimpiadi.
Drazen Petroviæ: Morto in un incidente automobilistico nel 1993 su un’autostrada della Baviera.  Viene considerato ancora oggi il miglior giocatore di basket d’Europa nel NBA.
Davor Šuker:Ha vinto la medaglia di bronzo nei Campionati Mondiali di Calcio del 1998.

Immersioni

Informazioni generali:
Per praticare le immersioni è necessario una "licenza" per le immersioni. Può essere acquistata sulla costa adriatica per circa 15 € e ha validità di 1 anno. L’autorizzazione ad immergersi viene rilasciata solo a persone che siano in possesso di un attestato rilasciato da una Scuola di immersioni riconosciuta a livello europeo.

LA Scuola immersioni Extra Divers presso il resort della Falkensteiner Hotels & Resorts Borik si trova nelle immediate vicinanze:

Scuola immersioni Extra Divers
Majstora Radovana 7
23000 Zadar
Tel. 00385 (023) 337644
E-Mail: croatia@extra-divers.li


Immersioni nei dintorni di Zadar:

Quasi il 40 % di tutte le isole della Croazia si trovano davanti alla costa della Dalmazia del nord: in totale  sono 383 fra isole, isolette e spuntoni di roccia. Fanno parte dell’Arcipelago di Zadar Dugi Otok (raggiungibile per nave, la più grande isola della Dalmazia del nord) nonché le isole di Ugljan e Pašman collegate fra di loro da un ponte.
In queste isole si possono fare immersioni sicure grazie alle  condizioni atmosferiche che sono  sufficientemente protette dal vento.
Di fronte Zadar si trovano le “Kornati” o Isole Incoronate, uno splendido gruppo di isole costituito da circa 140 isole, isolette disabitate e spuntoni di roccia. Caratteristiche delle Kornati sono le loro strante figuredalle forme più svariate ed inusuali e gli alti scogli - fare immersioni in questa regione è un’esperienza davvero affascinante!

Da non dimenticare
Nella zona attorno all’isole di Pag vi è un gran numero di relitti di navi. Dato che si trovano a oltre 40 metri di profondità non è possibile raggiungerli immergendosi con attrezzatura ad aria compressa. In futuro tuttavia potranno fare immersioni coloro che utilizzano il mix di gas normalmente usato per le immersioni in profondità. Questo tipo di immersioni presuppone una lunga esperienza ed una profonda conoscenza di questa disciplina – pertanto il numero di persone in grado di praticarle è relativamente limitato.

I mondi sottomarini di Zadar:

Nell’l territorio del Parco Nazionale di Telašèica e nel Parco Nazionale Kornati  di solito le immersioni sono organizzate da centri autorizzati che hanno la propria sede sull’isola di Murter e nella zona fra Biograd e Primošten. Anche se il Parco Nazionale e l’Arcipelago fino a Šibenik sono una zona di immersioni molto frequentata, proprio per questo fatto molti appassionati organizzano le loro attività facendosi accompagnare da esperti del territorio.


Scuole di immersione:

EXTRA DIVERS WORLDWIDE
Majstora Radovana 7
23000 Zadar
Tel. 00385 (023) 337644
E-Mail: croatia@extra-divers.li

Basi per le immersioni situate direttamente a Zadar:

AQUARIUS TRADE
PUT PETRICA 43
23000 Zadar
Tel. 00385 (023)230-925
Fax. 00385 (023) 230-925
E-Mail: dusko.paulin@zd.htnet.hr

ZADAR SUB
DUBROVACKA 20a
23000 Zadar
Tel. 00385 (023) 214-848
Fax 00385 (023) 224 060
Mobil: 00385 (098)330-472
E-Mail: info@zadarsub.hr

Escursioni

In Croazia quello che in altri paesi si trova a grande distanza uno dall’altro è qui invece uno molto vicino all’altro: mare, paesaggio carsico, montagne coperte di boschi e pianure molto fertili.

Sentieri escursionistici nei dintorni:
Turanj attraverso Biograd fino a Pakostane (ca. 15 km)
Parco Naturale Vransko Jezero / Pakostane - Vodice (ca. 21 km)
Gita al Parco Nazionale Krka (ca. 12 km)
Vodice – Kastell, escursione nella zona montuosa del Kozjak (ca. 13 km)

Alpinismo

Per gli appassionati delle ascensioni alpinistiche esiste il Parco Nazionale Paklenica, dovesi  trovano numerose pareti di tutti i gradi di difficoltà. Anche su alcune isole sulla parte inferiore del Cetina vi sono numerosi punti dove fare freeclimbing.

Paklenica:
La regione della Paklenica è la zona più interessante della Croazia per quanto riguarda le ascensioni alpinistiche.
L’aspetto di più grande pregio sta nella sua vicinanza al Magistrale adriatico ed alle sue condizioni climatiche, che consentono di avere anche in inverno condizioni climatiche quasi estive, cosa che non riscontra in nessun paese della fascia alpina. Ai piedi del Anica kuk si estende un ampio prato chiamato Anica luka con una sorgente d’acqua che viene utilizzato come base dagli alpinisti già da decenni.

Dal punto di vista delle loro caratteristiche geomorforlogiche le cime Mala e Velika Paklenica (Piccola e Grande Paklenica) costituiscono una combinazione di valli longitudinali e trasversali.
Le pareti rocciose si gettano verso il basso con un dislivello fino a 1000 m fino alla gola e presentano alle quote più alte una serie di punte appuntite (Rapavac 1.617 m, Crljeni kuk 1.661 m, Babin kuk 1.431m ecc.). Accanto al fondovalle Paklenica presenta un declivio molto più dolce. Il fondovalle è molto ricco di spaccature fino agli strati geologici più antichi e più impermeabili, motivo per cui qui sgorgano sorgenti d’acqua perenni ed un corso d’acqua che scorre di continuo: il ruscello Paklenica.

La Velika Paklenica colpisce sopratutto nell’ultimo tratto di 2 km fino al mare per la bellezza selvaggia della sua gola e le pareti rocciose a picco. Sul lato orientale si erge la roccia chiamata Anica kuk (712 m) con la più alta parete di roccia del Velebit (circa 400 m).

La Mala Paklenica si trova a 3 km ad est della Velika Paklenica. Come dice già il suo nome, essa è più ridotta ma molto più difficile da passare, pertanto è più ripida e non ha acqua.

Gli alpinisti visitano di solito la zona di Paklenica facendo salite e discese dalle cime del Velebit. Ciò viene loro molto facilitato dalla presenza del rifugio "Paklenica" e del rifugio Ivine Vodice (l’area che si trova accanto alla zona che porta lo stesso nome). A seguito delle conseguenze della guerra l’area che si estende lungo la linea Oglavinovac - Buljma - Marasovac - Solila - Ivine Vodice - Bukva - Jasenice e a nord attualmente non è accessibile ai visitatori per motivi di sicurezza.

Le ascensioni alpinistiche nella zona della Paklenica sono regolate dalle disposizioni di sicurezza del Parco Nazionale. E’ consentito praticarle sul lato orientale della gola, per terminare con la Anica kuk, e sul lato posto di fronte che termina con la grotta Manita pec. Nella gola Mala Paklenica le ascensioni alpinistiche sono vietate perché l’area è stata dichiarata zona protetta, essendo questa una zona in cui vive il grifone. 

Ciclismo

Le piste ciclabili così come si presentano in Germania e in Austria sono abbastanza inusuali in Croazia.

Chi preferisce le montagne poste nelle immediate vicinanze del mare trova però nel Parco Nazionale Paklenica un posto davvero ideale. Qui ci si può dedicare anche sia alle escursioni che alle ascensioni alpinistiche.

Gli appassionati di bicicletta amano anche molto "saltellare" da un’isola all’altra... Unitevi ai gruppi di altri amanti della bicicletta! Molti centri di noleggio di biciclette offrono la possibilità di passare da isola e isola,comprese le biciclette.

Dintorni:
Le isole di Ugljan e Pašman sono mete turistiche ideali per gli amanti della bicicletta e della natura. Percorrete le isole in bicicletta ed ammirate queste splendide bellezze naturali!

Il territorio collinoso e non difficile da percorrere sulle isole di Ugljan Link e Pašman Link è attraversato da molti sentieri escursionistici e piste ciclabili. Gli appassionati del paesaggio mediterraneo possono godere gli incantevoli panorami, fra i quali colpisce sopratutto la vista dalla fortezza veneziana di Sv. Mihovil (XIII secolo).

Equitazione

La "Sinjska Alka" è una gara cavalleresca nel corso della quale i cavalieri vestiti in costumi di festa devono centrare con la loro lancia le "Alka" (due piccoli cerchi concentrici appesi lungo il percorso di gara). Il torneo risale al 1715 ed è un ricordo della vittoria dei pochi abitanti di Sinj sulle truppe turche.
I tornei si svolgono sempre il 15 agosto, nel giorno dell’Ascensione di Maria al cielo.

A Polaèa si svolgono i Tornei Cavallereschi Internazionali.
Polaèa 00385/023/662 001
Il Presidente del Club è il signor Bobanoviæ, GSM 00385/091/5263 229

Caccia

Nelle riserve di caccia della regione di Ravni si possono cacciare quaglie, fagiani e lepri. I cacciatori più esperti possono cacciare anche sciacalli. Lungo i bordi delle zone carsiche del Velebit del sud è consentita anche la caccia della selvaggina minuta (lepri, pernici, coturnici e beccacce) – alle quote più alte delle riserve di caccia vivono cinghiali e camosci, ma anche il cervo e l’orso bruno.

La caccia è consentita solo se in possesso di regolare licenza di caccia. Per informazioni più dettagliate contattare la Croatian Hunting Federation.

Croatian Hunting Federation
Nazorova 63
10000 Zagreb
Tel. 00358 (01) 483 45 60
Fax 00385 (01) 483 45 57
Webpage: hrvatski-lovacki-savez.hr

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere offerte e last minute.

Social

.Pixelia Web solutions and Web marketing.